VENEZIA - RIO DE JANEIRO
Partenza in aereo a Venezia alla volta della celebre città brasiliana.

 

RIO DE JANEIRO
Giorno dedicato alla visita della città, celebre in tutto il mondo per il suo carnevale. Nel pomeriggio si terrà il primo incontro di presentazione del progetto alla presenza delle autorità civili e commerciali degli enti di rappresentanza Italo-Brasiliani.

 

RIO DE JANEIRO - SAO PAULO
Partenza all’alba alla volta della capitale economica del Brasile, cuore pulsante del commercio e dell’industria brasiliana. Pranzo e sosta nei pressi della laguna di Paratì, città nella quale giungevano le navi di schiavi dall’Africa.

 

SAO PAULO - FOZ DO IGUACU
Partenza di primao mattino per la tappa più impegnativa di tutto il viaggio. Dall’Oceano Atlantico raggiungeremo l’entroterra sudamericano tagliando le aree rurali della piantagioni brasiliane di soia e mais.Arrivo in serata a Foz de Iguacu.

 

FOZ DE IGUACU
Giornata dedicata interamente alla visita delle cascate dell’Iguacu, situate nel “Triconfine”, Il punto di incontro fra le nazioni di Brasile, Argentina e Paraguay.

 

F.D.IGUACU - PORTO ALEGRE
Partenza di primo mattino alla volta di Porto Alegre, capitale dello stato di Rio Grande do Sul e città molto animata.E’ considerata una delle più vivibili di tutto il Brasile ed è famosa per aver ospitato il Social Forum Mondiale del 2002.

 

PORTO ALEGRE - RIO GRANDE
Breve tappa di trasferimento verso la città di Rio Grande, la città più antica dello Stato omonimo, e per molto tempo la capitale. La popolazione è composta prevalentemente da etnie europee (discendenti di immigrati portoghesi, italiani e tedeschi).

 

RIO GRANDE DO SUL
Giornata dedicata al secondo evento istituzionale,che si svolgerà alla presenza di enti commerciali italo-brasiliani e fra la comunità molto numerosa di discendenti dei veneti arrivati in Brasile a cavallo fra ‘800 e ‘900.

 

RIO GRANDE - MONTEVIDEO
Partenza all’alba e primo attraversamento di frontiera del viaggio per entrate in Uruguay,il cui nome significa “posto dell’acqua”, in direzione della capitale Montevideo.

 

MONTEVIDEO - BUENOS AIRES
Partenza alla volta della capitale argentina e attraversamento via terra del confine, sopra le acque marroni del fiume Paranà, uno dei fiumi più lunghi del continente americano.

 

BUENOS AIRES
Giornata dedicata del terzo evento Ostrega di incontro con le rappresentanza commerciali e turistiche italo-argentine, molto attive nel territorio vista l’alto numero di discendenti di cittadini italiani presenti.

 

B. AIRES - CORDOBA
Partenza alla volta di Cordoba, città situata nell'Argentina centrale, ai piedi della catena montuosa Sierras Chicas, ricca di edifici di epoca coloniale e sede di una prestigiosa università.

 

CORDOBA - MENDOZA
Partenza al mattino verso Mendoza, situata su una delle più importanti vie di comunicazioni fra Argentina e Cile. A Mendoza risiede una grossa comunità di origine piemontese e veneta ed è famosa per la produzione di vino e di olio d'oliva e le cantine che li producono.

 

MENDOZA - SANTIAGO (VALPARAISO)
Partenza all’alba per recarsi nella capitale cilena. Travalicheremo la cordigliera delle Ande costeggiando montagne mozzafiato e il celebre “puente dell’Inca” fino a giungere al passo frontalizio Eva Peron, situato a 3200 m s.l.m. In caso di anticipo nella tabella di marcia, possibile sosta nella città di Valparaiso, prima di arrivare nella capitale Santiago.

 

SANTIAGO DEL CILE
Giornata del quarto evento Ostrega! in cu saranno illustrate alle rappresentanze economico commerciali cilene e italiane le peculiarità turistiche ed economiche della Regione Veneto.

 

SANTIAGO - TEMUCO
Dalla capitale cilena, rotta verso Sud lungo la celebre Panamericana, l’autostrada che unisce la dorsale di tutto il Sudamerica fino a giungere nel primo pomeriggio a Temuco, città la cui popolazione è prevalentemente di origine europea.

 

TEMUCO - ESQUEL
Ingresso nella selvaggia Patagonia argentina in direzione est con arrivo previsto a Esquel, il cui nome significa ”spina” nella lingua degli indigeni locali, nel tardo pomeriggio. Importante attrazione turistica è “La Trochita”, ovvero l’unico treno a scartamento ridotto ancora funzionante nella lonea ferroviaria più a Sud del mondo.

 

ESQUEL - COMODORO RIVADAVIA
Tappa di trasferimento verso est fino all’Oceano Atlantico. Arrivo previsto nel primo pomeriggio nella città di Comodoro Rivadavia, città fondata per mezzo di un decreto il 23 febbraio 1901 e così chiamata in onore dell'ufficiale di Marina Martín Rivadavia, un sostenitore dello sviluppo dell'Argentina meridionale.

 

C.RIVADAVIA - EL CALAFATE
Partenza all’alba per la seconda tappa più impegnativa del viaggio. Rotta sicura verso Sud-ovest fino a giungere nella città di El Calafate, un'importante meta turistica, essendo punto di partenza per la visita di diversi punti d'interesse del Parco Nazionale Los Glaciares, fra i quali il ghiacciaio Perito Moreno (uno dei più visitati al mondo), il Cerro Chaltén e il Cerro Torre.

 

EL CALAFATE - RIO GALLEGO
Dopo la visita mattutina al ghiacciaio del Perito Moreno, proseguimento verso sud fino ad arrivare alla città di Rio Gallego, la città più meridionale dell’Argentina continentale.

 

RIO GALLEGOS - USHUAIA
Partenza all’alba e attraversamento del primo valico di Frontiera Integración Austral Argentina/Chile, e dopo pochi chilometri e passaggio del secondo Valico di Frontiera Integración Austral per l’uscita dal Cile e l’ultimo ingresso in Argentina.

 

USHUAIA - BUENOS AIRES
Trasferimento aereo alla volta della capitale argentina da dove proseguiremo con il volo verso l’Italia.

 

BUENOS AIRES - VENEZIA
Trasferimento aereo e ritorno a Venezia.